Tesoretto di Rivolta d’Adda

Il Tesoretto fu scoperto nell’aprile del 1975 da Luigi Allevi durante dei lavori di sistemazione.
Costituito da un vaso a trottola dipinto a fasce che fu distrutto per vederne il contenuto e in seguito ricostruito. All’interno c’erano 115 monete celtiche d’argento, che furono studiate da E. A. Arslan, il quale ne stabilì una datazione che oscilla tra il 150 e il 100 a. C..